Riflessioni e documento sulle vaccinazioni pediatriche a cura di mamma Daniela / PRIMA PARTE

​​​​​​​​​Zero Branco, 28 febbraio 2015

Ciao mamme!

Mi chiamo Daniela e sono mamma di Giacomo che, nel momento in cui scrivo, ha un anno e mezzo.
Come molte di voi, quando si è trattato di vaccinare il mio piccolo ho avuto molti dubbi, alimentati da tante voci allarmistiche che si sentono e leggono in giro. Ho deciso perciò di documentarmi ed essendo una vorace lettrice ho trovato molti libri sull’argomento.

Al termine delle mie letture la decisione è stata quella di vaccinare e mi sento di dare il consiglio di farlo a tutte le mamme (i papà, i nonni, i parenti e amici tutti) che abbiano dei dubbi.

Per abbracciare le tesi di coloro i quali sono contrari ai vaccini bisognerebbe, infatti, credere che le grandi aziende farmaceutiche insieme ai governi di tutti i paesi sviluppati del mondo e alla comunità scientifica si fossero messi d’accordo per sterminare la razza umana.

Ci sono sicuramente dei comportamenti scorretti e molto preoccupanti che le aziende farmaceutiche portano avanti con la complicità dei governi e di molti medici; ma da qui a pensare che i governi ci chiedano di vaccinare i nostri bimbi per farli ammalare di gravissime patologie o addirittura morire ce ne passa.

A sostenere le tesi anti-vaccini ci sono i genitori di quei pochissimi (per fortuna) bambini che hanno realmente subito un danno da vaccino (non esistono farmaci sicuri al cento per cento e i vaccini, purtroppo, non fanno eccezione) insieme a molti altri genitori che credono in buona fede che la patologia di cui soffrono i loro bimbi sia dovuta al vaccino, mentre le ragioni sono ben altre. Il caso piú discusso è quello del legame vaccino-autismo di cui parlerò ampiamente in questo documento.

Insieme ai genitori di bimbi affetti da gravi malattie ci sono poi alcuni medici che sostengono le loro tesi anti-vaccini senza uno straccio di prova.

Se, ad esempio, andate a leggere la bibliografia del libro di Roberto Gava (il medico di Padova grande sostenitore della battaglia contro i vaccini), scoprirete che non esistono fonti autorevoli che sostengano il suo punto di vista. Le “Principali fonti bibliografiche”, che si leggono nelle prime pagine del libro “Le vaccinazioni pediatriche”, sono composte da libri di cui lui è co-autore, libri universitari sulle malattie infettive e poco altro; tra i siti che cita come fonti per le sue affermazioni ci sono quelli dei ministeri della salute italiano e statunitense, oppure quello dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, tutti fortemente a favore delle vaccinazioni. Lui stesso afferma che i siti delle organizzazioni contrarie alle vaccinazioni non sono attendibili per cui, a uno sguardo attento, non rimane nulla da consultare per verificare quanto sostenuto dall’eminente medico padovano.

Il dottor Gava, nell’introduzione al libro, si richiama inoltre al buon senso che ci dovrebbe suggerire che, se i vaccini possono provocare gravi danni a pochissimi bambini, è scontato che provochino danni di varia natura a tutti. Mi sembra un’argomentazione molto discutibile e soprattutto non suffragata da alcun dato scientifico.

Anche sul libro di Eugenio Serravalle “Bambini super-vaccinati” ci sarebbe molto da dire, ma la discussione si farebbe lunga. Consiglio a tutti di leggere i libri di Gava e Serravalle non avendo paura di controllare le fonti da cui traggono le loro affermazioni, e prestando attenzione al modo in cui presentano le loro tesi e a come usano le parole: spesso non fanno altro che instillare il dubbio che qualcosa possa accadere, e tanto basta per creare allarme in chi legge.

Di seguito riporto citazioni da alcuni libri, da un sito e da un’intervista a Bill Gates, oggi molto impegnato a favore delle vaccinazioni; vi segnalo, inoltre, alcuni libri sull’autismo e i due piú autorevoli siti al mondo su questioni medico-sanitarie.

Prima delle citazioni ho scritto un cappello introduttivo per aiutare chi non ha letto e non leggerà i libri a capire da dove ho tratto i brani. Le parti scritte in corsivo sono le mie, quelle in carattere normale sono le citazioni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...